I 2 Principi Psicologici (tipici del Mercante in Fiera) che muovono automaticamente tutti gli Studenti Universitari a Studiare meglio e più velocemente

come studiare meglio e velocemente

Questo articolo parla di come studiare meglio e velocemente sfruttando 2 Principi Psicologici che scattano automaticamente nel nostro cervello quando si verificano determinati eventi.

Ma procediamo con ordine.

L’altra sera ero ad una di quelle giocate a carte tra amici, classiche del periodo natalizio.

In particolare, stavamo giocando a mercante in fiera (se non sai di che si tratta puoi trovare la spiegazione qui).

E proprio mentre “il mercante” vendeva le sue carte e tutti si “ammazzavano” per acquistarle, rilanciando le loro offerte come se giocassero con le banconote finte del Monopoli, all’interno del mio cervello strano e contorto si è accesa una lampadina.

Praticamente mi sono accorto che, ad un certo punto, tutti letteralmente impazzivano – tipo tori da rodeo – per acquistare quelle carte perché in automatico, nel loro cervello, scattavano due meccanismi psicologici che li attivavano e li smuovevano dalla condizione di staticità e tranquillità.

E pensandoci, ho scoperto che sono gli stessi due meccanismi che scattano automaticamente nella testa degli studenti universitari e li attivano a studiare meglio e più velocemente.

Per questo, in questo articolo ti svelerò quali sono questi due principi psicologici che smuovono le persone a comprare sempre più carte a mercante in fiera, come se dietro ci fosse scritta la ricetta magica per la vita eterna, e come puoi sfruttarli Tu per studiare meglio e più velocemente, ogni giorno, anche se non ne hai voglia e ti perdi tra mille distrazioni diverse.

Ma prima di tutto, vediamo quali sono questi principi…

 

Principio Psicologico N.1 – Scarsità

 

Lo sai qual’era il momento in cui tutte le persone rilanciavano? Quando il mercante diceva ad esempio:

“3 euro e venti e uno…3 euro e venti e due…. 3 eurrr…” e arrivava subito un’altro che diceva “3 Euro e cinquanta!!”… e così via.

A livello psicologico, questo succedeva perché, dato che mancava poco per aggiudicarsi le carte, le persone sapevano che se non si smuovevano in quel momento, sfruttandolo, avrebbero perso definitivamente la possibilità di fare il loro acquisto.

Cioè, in pratica, il principio di scarsità dice che  il momento in cui le persone si smuovono con maggiore impegno verso ciò che vogliono, è quando i tempi stringono e.. o ti smuovi oppure non ce la fai.

 

Principio Psicologico N.2 – Focus sugli altri e competizione

 

Le persone sono costantemente focalizzate sugli altri e quando questo succede, spesso scatta in automatico un meccanismo di competizione e avidità, cioè voglia di avere di più.

Praticamente il fatto che mancava poco e un altro avrebbe potuto acquistare le carte e quindi grazie a quelle vincere i premi (e i soldi) al loro posto, faceva smuovere a rilanciare per non far fare agli altri l’acquisto e ad aggiudicarsi le carte.

Poi, alla fine, quello che spesso succedeva è che chi comprava magari aveva già 10 carte (mentre tutti ne avevano 2) e magari comprava altre carte senza rendersi conto che anche se avesse vinto il premio massimo, comunque avrebbe vinto poco perché molti soldi li aveva spesi per comprare sempre altre carte.

Ma non è questa la vera lampadina che mi si è illuminata (pensa che pensieri elabora il mio cervello mentre tutti sono in totale relax a rilanciare sempre di più).

 

Cosa c’entrano questi 2 Principi Psicologici con gli Studenti Universitari e perché li smuovono a studiare meglio e più velocemente

 

La vera lampadina è che questi 2 principi (che ho scoperto nel libro “Le armi della persuasione” che ti consiglio di leggere) possono essere sfruttati da qualsiasi studente universitario per studiare meglio e più velocemente anche quando non ne ha voglia e si distrae ogni volta che vede un granellino di polvere sollevarsi in aria.

Se ci pensi, ci sono due casi in cui gli studenti universitari iniziano a studiare bene anche se hanno poco tempo, dando il meglio di sè.

 

1) L’ultima settimana prima dell’esame.

 

Si può anche dire, volendo, che è in quella settimana che inizia veramente lo studio!

E sai perché succede?

Si, ecco, proprio per il principio di scarsità.

Siccome manca poco all’esame, non ci sono cazzi che tengono, sveglia ogni giorno alle 7-8  via di studio salutando fidanzata/o, famiglia e amici, isolandosi e via con lo “studio matto e disperato”.

 

2) Quando i suoi colleghi iniziano a superarlo nettamente

 

Spesso (e ci sono passato vedendo i miei colleghi), quando chi ha iniziato con te ha dato molti più esami, dentro di te scatta in automatico l’interruttore che ti fa dire: “Basta, devo farcela!”. 

Ti ci rivedi? Ecco, bene, lo sapevo!

Quindi, adesso che sei consapevole di questi principi psicologici che alimentano la tua produttività nello studio come la benzina alimenta un incendio, puoi sfruttarli a tuo vantaggio.

Come? Eccoti la risposta servita in un piatto d’argento.

 

Come Sfruttare il Principio Psicologico della Scarsità per Studiare meglio e di più

 

come studiare piu velocemente

 

E’ molto semplice:

 

Inizia a studiare fin dal primo giorno come se avessi l’esame tra una settimana.

 

In questo modo riesci a sfruttare lo stress in modo positivo (e produttivo) e riesci fin da subito a dare il meglio di te, arrivando ad avere un’ottima preparazione con largo anticipo rispetto alla data dell’esame e magari riesci anche a preparare più materie nella stessa sessione.

In più, eviti che ogni cazzata volante sia utile per farti perdere la concentrazione.

Ma passiamo al secondo principio, il focus.

 

Come Sfruttare il Principio Psicologico del Focus per Studiare meglio e più velocemente

 

Come ti ho già detto, un altro momento in cui dai il meglio di te, dimenticandoti di tutto e di tutti, è quando vedi gli altri superarti di brutto.

Il punto è che:

 

FOCALIZZARSI SUGLI ALTRI E’ SBAGLIATO!

 

Perché se gli altri (e per altri intendo chi fa parte del tuo gruppo di colleghi/conoscenti) cazzeggiano solamente oppure semplicemente ottengono risultati inferiori ai tuoi, tu di adagi negli allori e rimani più o meno fermo.

Quindi conoscere questo principio psicologico, ti permette di evitare queste sgradevoli situazioni, focalizzarti TOTALMENTE su di te, cercando ogni giorno di ottenere risultati migliori.

 

competizione tra studenti

 

Cioè, se ad un esame prendi 25, nell’altro devi prendere di più.

Se prendi 30, nell’altro non devi prendere di meno.

In questo modo i tuoi risultati dipendono esclusivamente da te e MAI dagli altri ed eviti di dover lottare con il tuo umore e con il tuo morale se gli altri ottengono risultati migliori dei tuoi.

 

Conclusione

 

Bene. Adesso che ti ho svelato questi 2 Principi Psicologici (che conosco grazie alla mia passione per la psicologia), sai esattamente come studiare meglio e più velocemente.

Io stesso quando nel mio primo anno ho fatto ingegneria, venivo superato da tutti, perché mentre loro superavano gli esami, io non ci riuscivo.

E se da un lato questo mi spronava a dover dare ancora di più, dall’altro mi buttava a terra che non ne hai idea.

E alla fine sai chi vinceva? L’idea di essere inferiore e la voglia di mollare tutto.

Poi però, avendone pagate care le conseguenze, ho capito che il FOCUS all’Università, non deve MAI essere rivolto ai colleghi, ma deve essere ESCLUSIVAMENTE SU DI TE!!!

Ognuno ha un percorso universitario differente, una storia e degli impegni diversi.

Quindi è solo sfidando se stessi ogni giorno che si possono superare i proprio limiti e si può ottenere il successo all’università.

Per oggi è tutto 🙂

Vado a mangiare il carbone che mi ha portato la befana 😛

 

P.S. Poi alla fine io la partita a carte l’ho persa perché mentre gli altri giocavano io ero travolto da questo tipo di pensieri (lo so, sono “strano” ahaha) e invece il mio amico che acquistava carte come se non ci fosse un domani, ha vinto il massimo premio, ma a conti fatti, ha investito tipo 20€ per vincerne 22€. Investimento davvero intelligente ahahah

 

P.P.S. Se non vuoi perderti neanche un contenuto che io e il mio team creiamo (anche al di fuori del blog), unisciti al nostro Gruppo Facebook.

 

Al Tuo Veloce ed Efficiente percorso Universitario.

Nicola Guarino
Co-Fondatore di Appunti CondivisiSpecifici per la Tua Università, Facoltà e Corso di Studi.

About The Author

Nicola Guarino

Nicola Guarino è un giovane imprenditore. A 24 anni, subito dopo la laurea in Economia e Amministrazione Aziendale, ha messo in piedi un team di 3 persone e ha fondato Appunti Condivisi – Specifici per la Tua Università, Facoltà e Corso di Studi (www.appunticondivisi.com). E’ una persona particolarmente ambiziosa, determinata e pragmatica. Il suo sogno è diventare un imprenditore di successo!

Commenti